Ron Paul, questo sconosciuto.

Sulla stampa americana si parla della corsa alla nomination nel campo repubblicano e si sottolinea continuamente la vittoria di Romney. In realtà Ron Paul si sta proponendo come possibile “terza via” ai contendenti che saranno Obama e Romney. Perché, dunque, non accennare adeguatamente a Ron Paul? Perché, a differenza degli altri due, egli é contrario alla guerra ed é fermamente convinto che gli Stati Uniti devono fare un passo indietro rispetto alle loro missioni intorno al mondo. Sia Obama che Romney, in effetti, sono favorevoli alla guerra e all’interventismo in politica estera. Sono, perciò, ben visti dall’establishment industrial-finanziario poiché la guerra é una delle leve economiche attraverso le quali si intende procedere al risveglio dell’economia statunitense. La cosa da segnalare, peraltro, é la catena di ordini per l’oscuramento di Ron Paul che partono da Washington ed arrivano fino in Europa, alle redazioni dei nostri giornali e TV.

2 Comments

  1. Solita storia:chi e’ contro il potere economico\politico e’ da bocciare.In America poi,quando non si e’ piu’ Capitan America ma semplicemente un pacifista inutile,scompari dalla scena e addio sogni di gloria.Saluti.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s