No no, in Lombardia non c’è solo un problema di n’drangheta.

La criminalità organizzata al nord che pure è presente, rischia di essere l’unico argomento a discolpa, il caprio espiatorio di tutte le malefatte della classe politica ed imprenditoriale. Ieri l’altro Salvini della Lega ha dichiarato davanti le telecamere che il suo partito non c’entrava un cazzo con la criminalità e voleva lo scioglimento della giunta regionale di cui Formigoni è presidente. In serata la Lega ha ritrovato l’accordo con lo stesso Formigoni.

E’ inutile ricordare che delle istituzioni serie avrebbero già debellato la criminalità. Ma in Italia siamo oltre la serietà: diversi politici ed amministratori pubblici si mettono in coda davanti agli sportelli della n’drangheta S.p.a. per aumentare il proprio potere economico e contrattuale. Ma: il caso del San Raffaele a chi lo imputiamo a quattro picciotti in vena di fare il colpo della loro vita? E lo scandalo del Santa Rita e l’inchiesta Why not….?

E’, peraltro, risaputo che la Compagnia delle Opere ha messo in piedi da tempo un sistema perverso al fine di drenare soldi pubblici in attività private (la chiamavano sussidiarietà) solo a vantaggio dell’organizzazione e dei propri affiliati, con l’accordo di tutti i maggiori protagonisti della politica nazionale, PD incluso. Tuttavia ci si scandalizza solo quando l’affiliazione la fanno i “calabresi”. Sicuramente c’è la n’drangheta, magari come braccio armato di numerosi e famelici colletti bianchi che stanno succhiando denaro pubblico. Ma si nasconde l’altro pezzo della storia.

E, comunque, non se ne parla: la Chiesa è intoccabile ed è per questo che Formigoni non se ne andrà. Perchè dovrebbe, visto che ha fatto il suo dovere, ha lavorato bene per chi rappresenta?

In conclusione: state tranquilli, l’Italia non affronterà il problema della corruzione, nè ora nè mai. So per certo che, sul piano della corruzione, la nostra classe dirigente ha in animo di scavalcare la Colombia nella classifica del Guinness dei primati.

10 Comments

  1. Concordo su tutto.La cosa che piu’ mi fa paura e’ quando la politica,i politici,giurano di essere arrivati al punto di svolta,di cambiamento e poi…..buuummmmm si ricade nell’errore del magna magna ai danni della collettivita’.Una cosa e’ certa:la corsa al potere dietro azioni ignobili,trova terreno fertile nella criminalita’ e allora sud o nord si trovano a spartire dei fenomeni che un tempo erano limitati ai loro contesti regionali.La lombardia e’ l’esempio della coesione di questi fenomeni.Ma poi viene il lazio,la campania,ecc…..ciao.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s