Renzi ha perso. Era prevedibile.

Partito_DemocraticoUna volta tanto sono d’accordo con D’Alema. Non mi piace il suo cinismo, il veleno sparso a volte senza senso ma questa volta ha detto bene. Non solo Renzi è stato creato per mettere ancor più all’angolo il PD, anzi chi nel PD avesse una qualche intenzione di non continuare sulla strada montiana ( e D’Alema non è tra questi). Ha avuto l’appoggio di quella parte del centro-destra che pensava di scassare per sempre l’avversario storico, per quanto inciuciato. I meeting renziani a casa del mago di Arcore e in America, sono stati la preparazione di una montatura pazzesca. E inutile.

Chi è stato così intelligente da puntare su un cavallo che si presenta male anche fisicamente oltre che sul piano ideale? D’Alema ha ragione di avercela con i media che l’hanno costruito dal nulla, e con Ferrara, ospite di Repubblica TV che ha tirato la volata al sindaco di Firenze. Gli azionisti di riferimento di Renzi non hanno battuto ciglio sul suo passato democristiano e quindi mentendo sulla necessità di una svolta. Lo strampalato atteggiamento di Renzi sui temi politici più stringenti (dal nucleare, all’occupazione) che cos’era, uno scherzo per ammansire Vendola o mandare un messaggio all’accozzaglia sinistrata (Diliberto e magari anche Ferrero) che preme per un posto nel prossimo Parlamento?

Ha ragione D’Alema a prendersela con i giornalisti che gli hanno fatto del male, a Renzi, facendolo, in definitiva, perdere. Bruciandolo. Tuttavia, Renzi ha preso troppi voti e D’Alema e compagnia dovrebbero stare un pò più attenti e vedere la cosa come un campanello d’allarme. Se un tipo come Renzi riesce a fare il 40% di preferenze, allora vuol dire che il PD è un partito molle, veramente debole. E la sua impostazione politica liquida e leggera non fa sicuramente bene al partito.

4 Comments

  1. Bersani vince e non convince,nel senso che fa comunque sia parte della politica e del politico del passato.Qui a Taranto,di Bersani si ricorda la sommetta regalata da Riva per la sua campagna elettorale.Cosa vecchia,come lui.L’alternativa non c’e’,Renzi e’ subito tornato a fare il sindaco senza porsi il problema di essere parte ancora in futuro del PD.Ha detto:ho perso,servira’ questa lezione a tutti i giovani che vorranno rischiare in qualsiasi situazione….molto poco per uno che aspirava a fare il premier…o no?ciao e complimenti per l’articolo.

    Like

    1. Ciao Luca. Concordo con i punti toccati. Questa gente, tutta, senza distinzioni, fa parte di apparati che esprimono il vecchio (Bersani) e lo stra-vecchio (Renzi). Se uno vuol far parte dell’apparato deve essere figlio di buona donna. Tuttavia, le idee di Renzi, in politica ed in economia, sono proprio quelle che hanno fallito miseramente negli ultimi 20 anni. Su questo, Renzi può solo fischiettare e guardarsi intorno per mimetizzarsi.
      Grazie del commento. Un saluto.

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s