Gli USA e Saddam Hussein.

Saddam_rumsfeldGli Stati Uniti, e in particolare l’amministrazione di Ronald Reagan, sapevano che Saddam Hussein stava utilizzando armi chimiche nella sua guerra contro l’Iran, e lo aiutarono economicamente. Lo scandalo è stato sollevato dal “New York Times”, scottante attualità, nel momento in cui gli Stati Uniti tentano di convincere la comunità internazionale ad intraprendere una guerra contro Baghdad: si scopre insomma che il nemico di oggi, fu ampiamente aiutato ieri. E questo nonostante la Casa Bianca sapesse delle discutibilissime strategie militari utilizzate dal raìs. Il programma segreto deciso dall’allora presidente Reagan fornì a Baghdad informazioni dettagliate sulle attività militari iraniane, piani tattici di battaglia e piani per attacchi aerei.

Il giornale americano cita funzionari dell’amministrazione Usa che hanno voluto restare nell’anonimato. Gli americani, dicono, non si opposero mai all’uso di gas letali che Saddam stava facendo nella sua guerra contro Teheran. Il timore era infatti che se l’Iraq avesse perso in quel conflitto, Wasghinton avrebbe perso l’influenza nell’area del Golfo persico, fondamentale per il petrolio. Il paradosso sta nel fatto che l’attuale presidente Bush, per giustificare un eventuale attacco contro l’Iraq, ha sollevato proprio la questione delle armi chimiche di cui il raìs sarebbe in possesso. Per Washington, ora, quell’arsenale deve essere distrutto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s