Le arti e la fisiologia umana.

800px-Circa_surviveVi siete mai chiesti perchè la musica incida così profondamente sull’animo umano e perchè riesca a farlo in questo modo? Come mai riesca ad entrare più profondamente in tutti noi rispetto ad altre arti come la pittura o la scultura?

La pittura e la scultura hanno, nei casi in cui l’amore loro rivolto sia viscerale, un che di feticistico. Quando la bramosia verso l’oggetto, tipica di certi collezionisti, diventa troppa, entriamo nel campo del feticismo e i rapporti dell’essere umano nelle vesti del collezionista sono regolati dalla categoria antropologica del feticismo.

La risposta, tuttavia, alla domanda iniziale risiede nella fisiologia umana: noi tutti iniziamo a sentire, nel grembo materno, molto prima di vedere. Siamo, perciò, molto più sensibili sotto questo aspetto: l’aspetto uditivo. Questa cosa ha delle implicazioni molto interessanti finanche nella filosofia. La musica, infatti, non necessita di rappresentazioni; non necessità nemmeno di rappresentarsi come un oggetti dalle caratteristiche più o meno simboliche, che sia fruibile al tatto, all’olfatto e alla vista prima ancora che al piacere della scoperta intellettuale.

La musica è un arte completa sotto il profilo sentimentale ed emotivo e, sul medesimo piano, assai più importante delle altre.

VISITA FLACONS WEB SERVICE

1 Comment

  1. Molto dipende dal fatto che nel cervello la coscienza affettiva e quella cognitiva sono strutturate distintamente, la vista, così come l’udito, si orienta verso la coscienza rappresentativa e cognitiva, a differenza dei sensi del tatto, dell’odorato e del gusto eminentemente ‘affettivi’.
    La musica non necessita di rappresentazioni (e quindi di occhi) così come la pittura non necessita di suoni (cioè di orecchie).
    E non è del tutto vero che la musica sia l’arte per eccellenza, ‘più importante delle altre’, anzi, se vogliamo dare un primato, questo va all’arte visiva, poiché la vista è il senso più importante (anche per implicazioni culturali), quello dal quale deriviamo l’80% delle informazioni sul mondo che ci circonda.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s