Filosofia: ipotesi 4^. Botta e risposta su alcuni temi di attualità.

AleppoCafeWaterpipe1)Preferire il logos alla mistica non è solo una questione personale: è un modo di vedere la vita e non è poco!

2)Non solo ci sono altrettanti orientali che cercano risposte nell’Occidente ma addirittura il loro modo di produrre e di vivere ci scimmiotta, vi si conforma per una spinta deterministica. Guardiamo la Cina : non vi bastano 1,3 miliardi di persone in marcia verso il capitalismo (temperato, va bene)?

3)No, non facciamo dell’islam un corpus unico; nessuno di noi è un corpus unico con tutto l’Occidente, no? E le differenze che valgono tra le loro classi dirigenti e i rispettivi popoli, valgono anche per noi: stanno nella distanza tra governanti e governati.

4) Nel mondo islamico lo sanno ormai tutti che l’Iran e la Turchia sono più laici di altri paesi ma ciò non gli impedisce comunque di finanziare lo sciismo bombarolo in Iraq, di tollerare una classe di teocrati al potere (messi dalla povera gente: chissà forse è quello che si merita), o di aver sterminato democratici, comunisti, ecc. durante la rivoluzione khomeinista che è stata rivoluzione di massa e non delle elites. In nome del ritorno alle origini, alla purezza dell’Islam di cui lo sciismo è peraltro sempre stato portatore.
5)I tempi non sono maturi per cambiamenti epocali da noi: rivoluzionari come la nascita di una religione, una visione politica nuova.
6)Quel poco che siamo è il frutto di una divisione della ricchezza a livello mondiale che è il riflesso concreto dei millenni di storia passata: condizioni geomorfologiche, economiche, sociali, politiche, addirittura climatiche. E ognuno di noi toglie o riceve, o dona o gli viene donato, sia un sentimento, un qualcosa di materiale, da qualcun altro…In questa infinita conta, insoddisfabile e incommensurabile (vedi Braudillard) si gioca molta filosofia e angoscia umana, che religioni o politica hanno in certi periodi rappresentato o strumentalizzato. Non credo che ci sia un rapporto diretto tra star bene per certi/star male per altri: essendoci surplus di merci e capitali nel mondo che non riescono a trovare un acquirente, forse si tratta del modo in cui noi organizziamo la produzione e la distribuzione di tutto ciò.
7)Sul femminismo. Il movimento ha origini più remote: già nel movimento operaio e socialista, per esempio, si trattavano questi problemi. E poi lo sappiamo tutti che la liberazione della donna è passata attraverso la storia dello sviluppo capitalistico: donna al lavoro = donna emancipata.

Ancora:

1) Un modo di vita è una scelta personale.
2)Nessuno sostiene che l’oriente sia migliore dell’occidente. C’è una parte della popolazione che alle carenze occidentali risponde con ciò che di buono ha la cultura orientale.
3) Da noi la gente comune è migliore dei governanti… Davvero? Allora chi li vota questi governanti? Ma i governanti non erano una volta gente comune? Dicasi lo stesso per l’islam…
4) Teheran non fa primavera ma il fondamentalismo non fa l’inverno. Sono due realtà opposte che non si possono trascurare. Pensare all’Islam unicamente dal punto di vista delle morti, dell’estremismo e del terrorismo sta paralizzando la situazione internazionale. Ci sono tanti Islam ma a noi fa comodo vederne uno solo esattamente come all’estremismo Islamico fa comodo vedere un unico occidente.
5) “essendoci un surplus di merci e capitali nel mondo che non riescono a trovare un acquirente”… c’è già qualcosa di malato in questo… se non c’è acquirente distribuisci meglio e a minor costo no? (sappiamo che la risposta è no… ma potrebbe essere diversamente)

E, ancora:

1)Un modo di vivere può essere imposto e non scelto liberamente.

2)Fatemi qualche esempio. Io sono interessatissimo alla cultura orientale ma onestamente di questo valore (buono) di cui tu parli non c’è ne è tanto. Spero non ti riferisca al Tao o alle risorse ginniche o curative della loro cultura. Non hanno altro?

3)Chiamami empirista o come vuoi. Ti basta sapere che molti degli immigrati (islamici) presenti da noi non hanno nozioni storiche o geografiche sufficienti, che molto di quello che sanno l’apprendono guardando solo le TV del Qatar, EAU, Arabia Saudita, Marocco, ecc? Hanno una bassa scolarità, sono facili prede degli imam o dei marabout a casa loro e nostra? Ti basta sapere che la scolarizzazione di massa che per noi è un problema di ritorno per moltissimi di loro non è neanche cominciata? Non stiamo parlando della minoranza degli studenti immigrati ma della maggioranza dei lavoratori presenti in Italia.
4)Si parlava del musulmano medio. Non ne ho ancora conosciuto uno che prescinda dalla religione.
5)E’ la malattia del capitalismo. Che abbiamo scelto come unico e migliore dei mondi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s