Sulla via. Della guerra economica.

400px-Roulette,PAVia: Outsider Club  [Traduco dall’inglese.]

Cheniere , Dominion , e Sempra sono tra le poche aziende ad avere già l’approvazione del governo USA per le esportazioni.

E le loro azioni stanno già volando .

Sempra è in crescita del 22 % nell’ultimo anno . Dominion è in crescita del 23 % . E Cheniere è più che raddoppiata, salendo del 105% .

Nel frattempo, Exxon e Chesapeake sono i due produttori di gas naturale più grandi del paese. Saranno in grado di beneficiare, nel lungo termine, dei prezzi in salita del gas naturale.

Un sacco di critici si sono affrettati a sottolineare che le esportazioni di GNL da questi impianti sono già oggetto di contratti per andare verso l’ Asia , non l’Europa – e quindi , presumibilmente , non sono rilevanti per la crisi …

Beh, niente potrebbe essere più lontano dalla verità .

E ‘ vero che molti – se non tutti – i contratti di esportazione sono con l’Asia . Ma questi colpiscono, perciò, la Russia .

Le società russe Gazprom , Rosneft e Novatek hanno in progetto di esportare più di 50 milioni di tonnellate di GNL nel prossimo decennio – tutti in direzione dell’ Asia .

Infatti, la Russia vuole applicare lo stesso potere politico basato sull’ energia che esercita in Europa, ai suoi vicini orientali.

E il Giappone , primo importatore al mondo di GNL , sta utilizzando il gas russo per liberarsi dell’energia nucleare, che è sputtanata dal disastro di Fukushima .

Questa è una grande opportunità per l’America di indebolire la Russia, correggere uno squilibrio di mercato e migliorare la propria economia.

Se possiamo comprare petrolio dai nostri nemici , possiamo vendere il gas naturale ai nostri amici .

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s