De Niro. A biography di John Baxter.

robert de niro, john baxter, a biographyEditore: Harper Collins, Pagg.: 375, ISBN: 978-0-00-653230-9

So di essere fortunato a vivere in un paese così provinciale che parla sempre in superficie dei protagonisti dell’arte, della letteratura, del cinema…per non parlare del resto. Ma la mia non è assolutamente un’affermazione sarcastica. Al contrario, è la posizione di chi è felice perché troverà sempre argomenti coi quali riempire le proprie recensioni, fornendo ai propri lettori un servizio insostituibile di informazione. In breve, grazie per le opportunità offertemi.

Innanzitutto questo è un libro in lingua inglese, pubblicato nel 2003, per cui dovete avere la giusta conoscenza della lingua per poterlo affrontare ed in Italia mediamente, si sa, così non è, e non ce ne preoccupiamo più di tanto. Tuttavia, questioni irrisolte a parte, è un libro che ci descrive De Niro, la sua vita privata, quella dei genitori ed un sacco di retroscena della sua carriera da attore, compresi i contrastanti rapporti con i registi che lo hanno accompagnato negli anni, da lasciare a bocca aperta. Una miniera di dati ed informazioni, un’inesauribile fonte di curiosità.

Conoscevo diverse cose sul personaggio, le sue peculiarità come attore, i tic e le preferenze in fatto di vita di coppia. Il libro me ne ha fornite di suppletive, naturalmente. Ma ciò che ho apprezzato di più è stata l’approfondita descrizione della vita dei suoi genitori, entrambi artisti, ed in particolare di suo padre, sui quali non conoscevo quasi nulla. E’ stato come aprire un varco su di un piccolo, ma fantastico universo. Suo padre, infatti, era un artista di un certo valore e, mi azzarderei ad affermare, anche di spicco. Proprio ultimamente, abbiamo visto Robert calcare le scene europee, portandosi appresso i lavori del padre, forse troppo confinati oltreatlantico. Un omaggio tardo, ma doveroso. E forse, se analizziamo il carattere di Robert e le leggi del circo massmediatico, nemmeno così tardivo.

Senza fare troppi spoilers, dirò solo che sono tante le cose che non conoscete e non immaginereste di lui e questo lavoro di John Baxter ve le potrà finalmente rendere familiari. Se non siete già pronti a farlo a causa dell’ostacolo linguistico, fatevi subito un corso di inglese e procedete. Ne vale la pena.

Questo libro è immancabile sugli scaffali di un amante del cinema contemporaneo e dei suoi interpreti migliori.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s