Christian Spahni o della pittura in un mondo complesso. Parte 1 di 2.

di Sergio Mauri Pubblico oggi e domani le immagini di alcuni acquerelli del pittore svizzero Christian Spahni. Consideratele come prove d’autore per lavori più grandi e complessi. Qui un articolo e un video dell’artista che, anche se solamente in tedesco, vi dà una prima idea di che cosa stiamo parlando. Il titolo che ho messo… More Christian Spahni o della pittura in un mondo complesso. Parte 1 di 2.

L’Arte contemporanea cinese frena. Frenano anche i soldi che vi girano intorno.

di Sergio Mauri La notizia ce la danno diversi bloggers ed osservatori del mercato dell’arte contemporanea internazionale e cinese in particolare. In Italia è Arteconomy24 de Il Sole 24 Ore a darne notizia. Un pò ce l’aspettavamo, la cosa non è certamente un fulmine a ciel sereno. Infatti; devo essere sincero: già ne avevo sentore… More L’Arte contemporanea cinese frena. Frenano anche i soldi che vi girano intorno.

A wannabe post: if I was a gallerist. What is East-West Art Gallery’s Safe Interchange Project?

Hi everybody, this is a fictional post. But……it could be true, a true project. So, we made our minds up to donate you this very interesting piece of wisdom. Do your best. First of all we have to explain to all of you we are an Italian couple that has made its mind up to… More A wannabe post: if I was a gallerist. What is East-West Art Gallery’s Safe Interchange Project?

Una riflessione sull’arte e il romanticismo.

Nel romanticismo, sorto e sviluppatosi negli anni immediatamente successivi alla rivoluzone francese, qualcuno ha visto il compiersi del processo di dissoluzione della metafisica e di ogni forma di sapere fondativo e rispecchianate, individuando in ciò l’origine del nichilismo contemporaneo. Altri ancora hanno accolto il romanticismo per svolgerlo in senso religioso e chi dimostra come in… More Una riflessione sull’arte e il romanticismo.

Sul fenomeno dell’estetismo diffuso.

È patrimonio diffuso il sapere che vi è un qualcosa che opera nel senso di un trasferimento al fare extra-artistico di un modello, fondamentale, poetico. Che cosa, allora, permette di comprendere, allo stesso tempo, il tramonto dell’arte e l’estetizzazione? Forse, la nozione di stile. Parliamo di una nozione di stile differente da quella della retorica… More Sul fenomeno dell’estetismo diffuso.

Tra mistica ed estetica. Cappella Palatina, Palermo.

Entrando nella Cappella Palatina, al primo piano all’interno del Palazzo dei Normanni, commosso da una visione che sovrasta qualsiasi razionalità, ho compreso la differenza tra esperienza mistica ed estetica, a cui siamo condannati noi oggi. Noi osserviamo, valutiamo, esprimiamo un giudizio dopo una serie di razionalizzazioni. Prendiamo coscienza di ciò che vediamo, sentiamo e pensiamo,… More Tra mistica ed estetica. Cappella Palatina, Palermo.

19 fotogrammi poetici. Di Scarciglia e Baragiani.

Nel nostro panorama artistico-culturale non è facile trovare degli artisti che abbiano la voglia e l’energia di trovare strade nuove. Questo trovare, presuppone una ricerca e quindi un mettersi in discussione, rispetto ai percorsi più conosciuti e redditizzi e anche in rapporto ai metodi di comunicazione che possono avere maggiore o minore riscontro. Soprattuo intorno… More 19 fotogrammi poetici. Di Scarciglia e Baragiani.

Sembra quasi che il sole tramonti. Storia di Edoardo De Candia, artista salentino.

Caro Elio Scarciglia, autore del video e del libro illustrato sull’uomo Edoardo De Candia, ti scrivo queste righe dopo aver letto e riletto, nonché goduto visivamente, il libro ed il video su De Candia. Intanto i miei complimenti, sia per il lavoro di riassunto e compendio che permette il libro ad un lettore che ancora… More Sembra quasi che il sole tramonti. Storia di Edoardo De Candia, artista salentino.

Capire veramente un’opera d’arte.

È impossibile. Ovvero; è possibile darne una propria interpretazione, ma l’unico che la ha capita è l’autore che l’ha fatta. Farla è una cosa, osservarla, contemplarla, un’altra. Ne discende che le interpretazioni date dai critici sono, molto spesso, retorica pura. Costoro si possono certamente avvicinare alla soluzione dell’enigma, ma unicamente sul piano astratto intellettuale, mentre… More Capire veramente un’opera d’arte.

Laura Barbuto’s art: a narrow passage for a wide concept.

Mind and soul. Thought and material ability. Hands ability. This is Laura Barbuto’s art content. A slight breath of life cheerishing your cheeks. A watchful use of watercolours composes her overall drawings, one better than the other, just to tell you the truth. I’ve been checking her artworks for a long time, trying to understand… More Laura Barbuto’s art: a narrow passage for a wide concept.

Perché mi interesso di arte, contemporanea e non?

Sicuramente perché ho fatto degli studi artistici. Musicali in particolare. Poi, perché amo il piacere intellettuale che si ricava dall’osservazione, dallo studio e dalle discussioni intorno alle opere della creatività umana. Ma, forse di più ancora, perché l’arte (con Schopenhauer) è quella zona franca dalle bassezze del quotidiano che permette rapporti non necessariamente mediati dal… More Perché mi interesso di arte, contemporanea e non?

L’economia dell’arte contemporanea, un libro di Alessia Zorloni.

Confesso di avere sottovalutato questo libro quando è uscito nelle librerie. Ma dopo aver visionato l’interessante presentazione della Zorloni su Youtube, mi sono deciso a leggerlo. Devo dire che mi si è aperto un mondo, nonostante fossi già a conoscenza di meccanismi economici e retroscena applicati al mondo dell’arte. Devo, tuttavia, operare alcune distinzioni a… More L’economia dell’arte contemporanea, un libro di Alessia Zorloni.

In che cosa sbagliano (di solito) i giovani artisti emergenti?

Mi azzardo ad affrontare questo argomento proprio perché di artisti – soprattutto pittori e musicisti – ne ho conosciuti e frequentati parecchi. La domanda che titola questo articolo l’ho sentita fare e me la sono posta da solo, innumerevoli volte. Io credo di poter dare una risposta al quesito e sono convinto che gli artisti… More In che cosa sbagliano (di solito) i giovani artisti emergenti?

Vorrei aprire una galleria d’arte. Come faccio?

Diciamo che c’è una parte facile e una difficile. Cominciamo da quella facile: andate all’Ufficio IVA e poi alla Camera di Commercio. Espletate la parte burocratica della faccenda. Ovviamente avete un sito, un luogo, di solito un locale commerciale, dove esercitare questa attività, sia essa in affitto o di proprietà. Credo che non vi avventuriate… More Vorrei aprire una galleria d’arte. Come faccio?

L’arte secondo i filosofi.

Comte Auguste: l’arte non è pura immaginazione, è subordinata alla ragione e l’espressione è subordinata alla concezione. La conoscenza è il fattore primitivo da cui l’arte dipende in ultima analisi. Non c’è estraneità né incompatibilità organica dell’arte rispetto alla conoscenza. Non si tratta di una dialettica, ma di una priorità della scienza sull’arte che ha… More L’arte secondo i filosofi.

L’arte secondo Hegel.

Per Hegel la critica kantiana è il punto di partenza per la comprensione del bello artistico. A Schiller, invece, va il merito di aver rotto il cerchio del soggettivismo kantiano e d’aver concepito l’unità e la conciliazione come il vero. E’ con Schelling – attraverso la sua Idea come principio di conoscenza ed esistenza, la… More L’arte secondo Hegel.

Le domande a cui, in arte, dovremmo rispondere.

La presente epoca, poco significativa sotto il profilo artistico, è caratterizzata da mancanza di motivazioni. L’uomo contemporaneo vive in una natura (che è la sua cultura di riferimento) che lo pone fuori da qualsiasi motivazione nel fare, costruire, adattare il mondo. Viceversa è il mondo che sta adattando l’uomo: lo riduce a puro strumento della… More Le domande a cui, in arte, dovremmo rispondere.

Arte figurativa e parola.

Interrogare le prossimità e le differenze tra parola e immagine, per individuare soprattutto la loro relazione: gli elementi linguistici e narrativi che l’arte propone all’intelligenza dell’occhio e i modi della sua traducibilità verbale. C’è il polo dell’informazione, verbalizzabile, e quello della comunicazione, cui appartengono ad esempio la musica e l’arte astratta, opere che trasmettono sensazioni,… More Arte figurativa e parola.

Arte e Scienza.

Parleremo delle teorie di Nelson Goodmann. La cosa stimolante dei suoi studi è che tenta di affrontare la grossa questione, inerente la nostra filosofia, per cui tutto ciò che non è scienza non ha valore conoscitivo. Goodmann, sbarazzandosi della tradizione critica, a mio avviso realizza l’eterna tendenza dell’uomo borghese che rivoluziona di continuo i mezzi… More Arte e Scienza.

Fenomenologia dell’arte nel mondo contemporaneo.

La perenne presenza dell’esperienza artistica nel mondo non classico, da cui vanno escluse tutte le forme di commercio e di edonismo esistenziale attraverso la merce “arte”, è la dimostrazione manifesta di quanto sia alienante la vita che conduciamo. Attraverso quella esperienza, i pochi che riescono o sono in grado di praticarla, tentano di ricostruire un… More Fenomenologia dell’arte nel mondo contemporaneo.

Arte e ricerca: la mia opinione.

Partiamo da un dato incontrovertibile: la nostra cultura è pesantemente sovrastrutturata. Un eccesso che si ripercuote sull’arte e i significati che le si impongono. Intendere l’arte come concetto e significato, non dell’opera in sé, ma del suo contesto realizzativo, quasi parcellizzandola (il prima, il dopo, i mezzi), sposta il fulcro – che è verità, nucleo… More Arte e ricerca: la mia opinione.

Arte: classificare l’inclassificabile?

Un’opera d’arte è oggettivazione dell’assoluto, del mito, della magia. La sua autenticità – in questi termini – non può essere discussa, visto il suo essere sintesi di diversi piani di realtà. Se vogliamo parlare di autenticità, dobbiamo leggerla attraverso il filtro dell’energia che essa deve emanare per forza se pretende di essere autentica. In Schelling… More Arte: classificare l’inclassificabile?

Ernst Gombrich, una vita per la critica.

Per Ernst Gombrich il modo più realistico di raffigurare si riduce all’assunzione di un certo tipo di convenzioni. D’altra parte, se non conosciamo le convenzioni non abbiamo alcuna probabilità di indovinare quale sia l’aspetto che ci viene presentato. Gombrich segue il metodo filosofico di Popper. La storia delle scoperte visive e quella della scienza hanno… More Ernst Gombrich, una vita per la critica.

I paradigmi dell’arte.

Giudizio di gusto; sentimento di piacere; conoscenza estetica come contemplazione disinteressata, particolare ed individuale. Il giudizio estetico va oltre il limite estremo della conoscenza concettuale. Secondo Kant l’idea estetica è una rappresentazione dell’immaginazione associata ad un concetto dato. L’idea estetica, nel libero uso dell’immaginazione, è legata con tale quantità di rappresentazioni parziali che non si… More I paradigmi dell’arte.

Creazione artistica e verità.

Sono sempre stato curioso dell’approccio che i professionisti della storia e della critica d’arte hanno nei confronti della materia. Per questo ho cercato di entrare nei loro sistemi di pensiero per comprenderne i meccanismi. A differenza della musica e dell’apprendimento del violino, con cui mi sono misurato direttamente attraverso la mia esperienza personale, nelle altre… More Creazione artistica e verità.

Arte e dominio.

Riprendo e perfeziono gli scritti che iniziai nel lontano gennaio 1989. A quel tempo iniziai a scrivere degli “Appunti per una critica al concetto di arte” e un “Tentativo di capire la direzione da seguire nella produzione artistica”. Al di là del tono pretenzioso di questi miei propositi, tono da ascriversi alla giovane (ed inesperta)… More Arte e dominio.

Simulacri e luoghi comuni di Gillo Dorfles.

1-dilagare del luogo comune in arte; 2-distinguere tra funzione dell’opera e godimento estetico della stessa; 3-scomparsa di ogni forma di élite culturale; 4-le masse di oggi non sono più quelle proletarie di 100 anni fa: esse sono piccolo-borghesi; 5-arte popolare ↔ folclore (artigianato spontaneo e autoctono); 6-parte dell’artigianato è stato assorbito dalla produzione industriale di… More Simulacri e luoghi comuni di Gillo Dorfles.

Ultime tendenza nell’arte d’oggi di Gillo Dorfles.

Dorfles denuncia che si esamina l’arte contemporanea con le categorie del passato. Manca un aggiornamento degli strumenti analitici, soprattutto da parte della critica e degli addetti ai lavori. Dal dopoguerra, in tutto l’Occidente, Giappone compreso e parte dell’est europeo, vige il dominio di astrattismo e concettualismo, di diversa natura che in passato. Non vengono più… More Ultime tendenza nell’arte d’oggi di Gillo Dorfles.

Klavdija Marušič, dipingere sulle ali di una farfalla.

Oggi voglio scrivere di una pittrice, mia concittadina, che ho scoperto quasi per caso, nonostante sia molto attiva con mostre e manifestazioni varie. Di solito si scrive molto sulle doti, sulle capacità di un’artista, da angolazioni molto scontate e spesso retoriche. E’ accaduto anche a Klavdija Marušič, abile pittrice triestina, la cui specialità è quella… More Klavdija Marušič, dipingere sulle ali di una farfalla.

Il peso del retaggio nell’opera d’arte.

Mi sono ripromesso di parlare di arte contemporanea americana ed eccomi qui a provarci. Parto da un tema molto importante per inquadrare qualsiasi approccio alla produzione artistica, quello della visione culturale d’insieme, o Weltanschauung. L’arte americana è sempre apparsa come arte non impegnata politicamente o socialmente, ed infatti è fin troppo chiaro che non lo… More Il peso del retaggio nell’opera d’arte.

Arte contemporanea: rinascita americana?

Il leggero miglioramento dell’economia americana a suon di QE o meglio il suo non affossamento definitivo ha innescato un movimento di ripartenza degli investimenti in arte, forse in grado di riposizionare il mercato verso occidente. Poche ma significative vendite di autori americani, sul mercato d’oltreoceano (mossa chiaramente pilotata dai grandi collezionisti col sicuro beneplacito dell’establishment… More Arte contemporanea: rinascita americana?

Tendenze nel mercato dell’arte.

Permane, in tutti i mercati d’arte, una certa volatilità, più ancora accentuata in Asia che non in Occidente, dove la velocità a creare e bruciare valore è proverbiale. Dopotutto ad innescare meccanismi fortemente aleatori nei mercati asiatici è la cultura locale che valuta il denaro in una prospettiva a brevissimo termine. Nelle grandi piazze occidentali… More Tendenze nel mercato dell’arte.

Manifesto per una pittura impegnata.

Lo so, il titolo potrebbe sembrare retorico. Ma proprio nel mondo d’oggi, così superficiale, effimero, disattento, può essere invero interessante e provocatorio parlare di un manifesto per un impegno serio. L’arte è vita, è cosa seria. Nell’epoca del dominio reale e totale dell’economia capitalistica in ogni aspetto della vita umana e delle sue molteplici articolazioni… More Manifesto per una pittura impegnata.

Esiste un decalogo etico del gallerista?

Contrariamente a coloro che seguono a ruota i cicli di mercato, proponendosi come dei maghi con le sfere di cristallo a prevedere gli sviluppi del mercato stesso, così come le sue cadute, il nostro approccio deve essere invece anti-ciclico, fuori da questo tipo di economia, pienamente protetti da qualsiasi perdita improvvisa di valore e, tuttavia,… More Esiste un decalogo etico del gallerista?

Coniugare piacere estetico e stabilità economica con l’arte contemporanea.

Non vorreste, forse, investire in sicurezza nell’arte? Comprare le opere che più vi piacciono senza temere l’azzardo che spesso significa spennatura? Quando ponete questa questione, di solito succedono due cose. Numero uno: vi dicono che è il mercato a decidere. Perciò, se avete pazienza di aspettare la valorizzazione non tarderà ad arrivare. Tuttavia, ed ecco… More Coniugare piacere estetico e stabilità economica con l’arte contemporanea.

Funzioni e sfaccettature dell’arte.

L’arte rappresenta molte cose nella nostra società, cioé nel particolare e storicamente determinato periodo che stiamo vivendo. E’ godimento estetico che, a sua volta può essere una tecnica di riflessione o di rilassamento. Oppure può essere uno stimolo intellettuale ed emozionale. L’arte è anche intrattenimento, quindi socialità, ovvero quella particolare rete di relazioni interpersonali fondata… More Funzioni e sfaccettature dell’arte.

Rimanere con una crosta in mano.

Ecco; sarebbe come a dire, rimanere col cerino acceso in mano. Una situazione non confortevole ed imbarazzante, soprattutto se ci si pone, più o meno pubblicamente, come dei collezionisti. Sarebbe come ammettere un fallimento, per quanto casuale, fortuito e minimo. Tuttavia, l’esperienza va fatta, per poter poi fare meglio, per non sbagliare più e per… More Rimanere con una crosta in mano.